• Blog
  • Maggio 27, 2020

Come proteggere i capelli con le vitamine della canapa contenute nei cosmetici CBD

Top Image Bottom Image

Con il passare degli anni, sono stati messi in commercio vari prodotti per la cura dei capelli, ciò nonostante i prodotti naturali hanno da sempre un certo fascino oltre che una maggiore efficacia.
Tra olio di oliva, miele, uovo, gel di aloe etc. annoveriamo anche i grandi benefici della cosmesi alla canapa, contenente vitamine (come il CBD) molto utili per la cura dei capelli.

Proprietà del CBD e differenza con il THC

Il CBD è un composto che proviene da piante di canapa, contiene solo circa lo 0,3% di THC, avendo meno THC, significa che non influirà sullo stato mentale o fisico perché non è psicoattivo.

Il CBD è un dono naturale di Madre Natura, che può fare miracoli grazie alle proprietà uniche che contiene.
Secondo recenti studi, potrebbe aiutare la crescita di capelli più sani e resistenti.
In commercio si trovano vari prodotti a base di questa sostanza, partendo dagli shampoo, balsami, maschere idratanti e olii.

L’olio ha diverse qualità, grazie alle vitamine della canapa e all’idratazione di un olio, tra queste ridurre le infiammazioni del cuoio capelluto, calmare il prurito e in alcuni casi curare anche la calvizie.
Ancora più interessante, è che numerosi studi mostrano che l’olio CBD ha molti benefici per la salute, fornisce aiuto per l’ansia, l’insonnia, la depressione, l’epilessia e altro ancora, agendo come calmante.

Non è difficile lasciarsi ingannare dal marketing intelligente, vedere l’immagine di una pianta di cannabis sull’etichetta, non significa che il prodotto contenga olio con CBD. Molti prodotti a base di cannabis facilmente reperibili in negozi fisici, di solito contengono olio di semi di canapa, che contiene acidi grassi che possono aiutare a idratare i capelli, ma non hanno gli stessi benefici antinfiammatori dell’olio di CBD.

L’olio è usato per prodotti per capelli, pelle e make-up, ma poiché proviene dai fiori e dalle foglie della pianta, potrebbe non essere legale a seconda di dove viene venduto. Ecco perché l’olio di semi di canapa è diventato un’opzione popolare, perché proviene dai semi della pianta, rendendolo legale.

Come utilizzare l’olio di canapa

Ci sono diversi metodi per sfruttare a pieno tutte le proprietà del CBD contenute nell’olio, tra queste l’acquisto di prodotti specifici, oppure per i fan del fai da te:

  • Fare un impacco pre-shampoo; ideale per capelli secchi e sciupati, questo metodo può essere molto utile, basterà applicare l’olio un paio di ore prima sulle lunghezze e lasciarlo agire dopo aver avvolto i capelli con una pellicola per poi procedere al normale lavaggio.
    I più curiosi potranno anche sperimentare miscelando diversi oli e gel naturali, magari facendo un mix di gel di aloe, olio di canapa e un po’ di olio di oliva, oppure mettere a bollire un paio di cucchiaiate di semi di lino, aspettando che i semi sprigionino le loro proprietà, raggiungendo una consistenza viscosa, aggiungere poi a questo composto olio di canapa e altri a scelta.
  • Aggiungere l’olio allo shampoo abituale; Se l’idea di provare i benefici del CBD entusiasma molti, quella di cambiare shampoo ne scoraggia altri, ecco perché una soluzione alternativa può essere quella di aggiungere qualche goccia di olio di canapa allo shampoo abituale.
    Questo metodo non è molto indicato per le persone con i capelli grassi.
  • Aggiungere qualche goccia d’olio al proprio balsamo abituale o fare una maschera per capelli;
    Se l’alternativa precedente non era indicata per i capelli grassi, questa è adatta a tutti, in quanto il balsamo o maschera va applicato esclusivamente sulle lunghezze, lasciato agire, procedere a districare i capelli con le mani, mai con il pettine (in quanto i capelli bagnati sono più delicati) o al massimo con un pettine a denti larghi e sciacquare.

I nostri cosmetici CBD, si sono dimostrati ottimi per nutrire e proteggere i capelli, rendendoli sani e vigorosi, donandoli lucentezza e morbidezza.

VAI ALLO SHOP

Per creare una maschera fai da te, sarà fondamentale conoscere il proprio tipo di capelli e le sue esigenze, magari si potrà utilizzare una base di burro di karité, e aggiungere olio di canapa, un cucchiaino di aceto di mele (che rende i capelli più lucidi), oppure ancora, cera liquida di jojoba e tanti altri.
La cosa fondamentale è che gli ingredienti scelti siano 100% naturali, in particolar modo l’olio di canapa, motivo per cui è sempre buona norma controllare l’inci.

Un’altra interessante tecnica è quella di ingerire direttamente l’olio di canapa, così sarà tutto il nostro corpo a giovare dei suoi benefici e non solo i capelli, avendo però, un efficacia minore su questi ultimi.
Basterà applicare le gocce sotto la lingua, dando modo al CBD attraverso i capillari di raggiungere il circolo sanguigno, e trattenerle un po’ prima di ingoiarle, si consiglia di non assumere più di 10 gocce.

Molti produttori di olio di CBD affermano che assunto così, è efficace per alleviare l’ansia, la depressione, il dolore, le infiammazioni, migliorare il sonno o avere altri benefici per la salute, come addirittura attenuare le crisi epilettiche.
Preferibilmente è meglio non fumare e bere subito prima o subito dopo l’assunzione.

Esistono alcuni studi ben condotti a sostegno di queste affermazioni, riguardo all’uso del CBD in due forme rare e gravi di epilessia, la sindrome di Lennox-Gastaut (LGS) e la sindrome di Dravet. Tuttavia, sebbene abbia numerosi benefici, nella maggior parte delle prove condotte sugli attacchi epilettici, sono state usate una combinazione di CBD e THC.

Oltre 200 sostanze diverse possono essere estratte dalla pianta di Cannabis; CBD e THC sono solo due di queste sostanze. A differenza del THC, il CBD non ha proprietà psicoattive.

Leave your reply

Your email address will not be published.

Acquista ora dal nostro catalogo con uno sconto del 14% - Usa il Coupon: IOFUMOACASA